Totale (Tasse incl.): 0,00 €
  • -30%

CAS'RCOTT senza lattosio

Cacioricotta di capra senza lattosio - ca. 400 g

Il cacioricotta è un formaggio a pasta semidura, le cui origini sono da ricercare a cavallo tra le regioni di Basilicata, Calabria e Puglia, sebbene lo stesso venga prodotto anche in Campania e in Lazio, con tante varietà differenti locali. Ha ottenuto il riconoscimento di prodotto agroalimentare tradizionale, a tutela e valorizzazione di una produzione casearia che è ben lungi da quella di natura industriale.

5,96 €
4,17 € Risparmia 30%
Quantità

account_circleInvia ad un amico
CAS'RCOTT senza lattosio

CAS'RCOTT senza lattosio

Cacioricotta di capra senza lattosio - ca. 400 g

Il cacioricotta è un formaggio a pasta semidura, le cui origini sono da ricercare a cavallo tra le regioni di Basilicata, Calabria e Puglia, sebbene lo stesso venga prodotto anche in Campania e in Lazio, con tante varietà differenti locali. Ha ottenuto il riconoscimento di prodotto agroalimentare tradizionale, a tutela e valorizzazione di una produzione casearia che è ben lungi da quella di natura industriale.

 

Prodotti e materie prime 100% italiani

 

Consegne rapide in tutta Europa

 

Pagamenti sicuri e protetti, crittati con SSL

 

Certificazioni di qualità

Come può suggerire in modo particolarmente chiaro il suo nome, questo formaggio è proprio ottenuto tramite una particolare lavorazione che si colloca a cavallo tra quella tipica della preparazione del cacio e della ricotta. Per la produzione del cacioricotta si utilizza generalmente del latte di pecora, sebbene quest’ultimo non sia l’unico. Infatti, anche il latte di capra è parimenti utilizzato e, in alcuni casi, miscelato al primo. Infine, in alcuni casi lo stesso è ottenuto anche dall’uso di latte vaccino o, infine, di bufala. Alcuni produttori, come detto, propongono un prodotto caseario ottenuto tramite l’unione di latte di pecora e capra, con percentuali che variano a seconda delle innumerevoli ricette locali. Infine, a seconda delle zone in cui il formaggio viene prodotto, nei diversi dialetti pugliesi è definito con i nomi di “cas’rcott”, “casurecotta” o “cacjrëcott”.

Proprio in ragione dell’uso di diversi tipi di latte, ottenuti da animali alimentati con fienagione diversa a seconda della stagione di produzione, è possibile assaporare il cacioricotta in diverse declinazioni organolettiche. Ad esempio, l’eventuale foraggio con erba secca contribuisce a rendere il latte più saporito, con il risultato che lo stesso prodotto caseario presenterà un gusto decisamente più marcato. Anche a seconda del livello di stagionatura, si possono trovare i seguenti tipi di cacioricotta:

  • con una stagionatura breve, presenta pasta morbida, nessuna occhiatura, colore bianco e soprattutto si caratterizza per il suo sapore ricco;
  • con stagionatura di 2-3 mesi, il formaggio ha una pasta semidura, qualche occhiatura e colore tendente al giallo paglierino.

Oltre a poter essere gustato semplicemente fresco, il cacioricotta può anche essere consumato grattugiato per arricchire i vostri primi piani (in particolare con le orecchiette al pomodoro), o in alternativa, può essere usato anche per qualche ripieno particolarmente ghiotto per la preparazione di pasta fresca o di panzerotti. Tra le specialità pugliesi per le quali si ricorre all’abbinamento con del cacioricotta, possiamo anche citare le frise condite, particolarmente gradevoli per rendere gustosi e freschi i vostri pasti estivi.

INGREDIENTI: Latte intero crudo di capra, sale, caglio vegetale senza OGM.

ALLERGENI: Latte.

ORIGINE DEL LATTE: Italia

OGM: Assenti

Valore nutrizionale medio per 100 g di prodotto

Valore energetico

kcal 178 - kJ 745

Sostanze grasse Totali

14,3 g

di cui Saturi

1 g

Carboidrati

0,5 g

di cui Zuccheri

0,5 g

Proteine

11,9 g

Fibre

0 g

Sale

1 g

FO0058

Scrivi la tua opinione

CAS'RCOTT senza lattosio

Cacioricotta di capra senza lattosio - ca. 400 g

Il cacioricotta è un formaggio a pasta semidura, le cui origini sono da ricercare a cavallo tra le regioni di Basilicata, Calabria e Puglia, sebbene lo stesso venga prodotto anche in Campania e in Lazio, con tante varietà differenti locali. Ha ottenuto il riconoscimento di prodotto agroalimentare tradizionale, a tutela e valorizzazione di una produzione casearia che è ben lungi da quella di natura industriale.

Scrivi la tua opinione

Altre bontà per te